Diffondere la Costituzione:
facciamo rete

Print Friendly

di Chiara Bergonzini

Censimento delle iniziative di divulgazione costituzionale e di educazione alla legalità sul territorio nazionale.

di Chiara Bergonzini

Al di là delle polemiche, dell’esito e delle radicali differenze di opinione sul tema, la campagna referendaria della seconda metà del 2016 ha avuto sicuramente un grande pregio: mettere sotto gli occhi di tutti un’appassionata e diffusa richiesta, da parte di tanta, tantissima gente, di conoscenza e approfondimento della Costituzione italiana. Chi di divulgazione costituzionale si occupava anche prima non è rimasto stupito; chi l’aveva fino a quel momento sottovalutata, ha avuto l’occasione di vedere quanto capillare e profonda possa essere l’attività, se solo si tende un orecchio alle esigenze del proprio territorio, con la disponibilità ad ascoltarne le esigenze di partecipazione civica e di cittadinanza attiva. Non bisogna lasciare che questa ondata di interesse per la nostra Carta fondamentale si disperda. Sappiamo che in Italia c’è un vero e proprio patrimonio di iniziative, grandi e piccole, che magari da anni, senza troppo clamore, si occupano di diffondere i principi della Costituzione e le regole della convivenza civile: per non sprecarlo dobbiamo prima di tutto conoscerci (e contarci).

Per questo laCostituzione.info ha deciso di lanciare il primo censimento delle iniziative di divulgazione costituzione e di educazione alla legalità, aperto a qualsiasi tipo di iniziativa:
– Su tutto il territorio nazionale
– Di qualsiasi dimensione, anche locale e scolastica
– Chiunque sia il promotore, dalle associazioni di volontariato, alle scuole e licei, ai Dipartimenti universitari;
– Rivolte a chiunque, con preferenza per le scuole di ogni ordine e grado, ma senza limitazioni sui destinatari.

Gli unici requisiti richiesti sono:
– che gli scopi dell’attività siano unicamente la diffusione e la riflessione sui principi costituzionali, senza ulteriori finalità, specialmente di affiliazione politica.
– che si tratti di iniziative almeno minimamente strutturate, e con un po’ di esperienza alle spalle.

L’obiettivo è creare una rete nazionale di divulgazione costituzionale, per mettere in comune le esperienze, i risultati e gli spunti, coordinarle e – perché no – trovare supporti alle attività future.

SE PROMUOVETE, PARTECIPATE O CONOSCETE INIZIATIVE DI QUESTO TIPO SEGNALATELE A

chiara. bergonzini@unife.it

In questa pagina troverete le segnalazioni pervenute.

IL 12 MAGGIO LEZIONE MAGISTRALE A CASERTA

A Caserta, il Liceo Manzoni e l’Avv. Luca Di Majo (Università di Urbino)
Il giorno 12 maggio 2017, dalle ore 11 alle ore 13, il Prof. Stefano Ceccanti, Professore Ordinario di Diritto Pubblico Comparato presso l’Università “La Sapienza” di Roma, terrà una Lectio Magistralis innanzi agli studenti del quinto anni del Liceo Statale “A. Manzoni” di Caserta, dal titolo “Costruire la convivenza: affermare i nostri diritti, riconoscere quelli degli altri. Dalla libertà religiosa agli altri diritti”.
L’iniziativa si inserisce nel ciclo di incontri finalizzati alla preparazione degli studenti al prossimo esame di maturità. Introduce il Dirigente Scolastico, Prof.ssa Adele Vairo, modera l’Avv. Luca Di Majo dell’Università di Urbino.”

Il Liceo statale “A. Manzoni” è un’istituzione aperta alle risorse positive del territorio ed ai protagonisti della tradizione locale che entrano quotidianamente nelle aule, rendendo i giovani consapevoli, responsabili, aperti in maniera propositiva al mondo della cultura, delle professioni e dell’Università. E’ il “campus della cultura” nella città di Caserta, un ponte culturale tra tradizione ed innovazione che raccoglie un’utenza media di 2.000 studenti all’anno.
Tra le recenti iniziative effettuate nell’ambito dell’offerta formativa, si segnalano:

Convegni

– Tavola rotonda Perché sì? Perché no? Referendum costituzionale 4 dicembre 2016, 21.11.2016;

– Incontro con i giovani La donna delinquente, in collaborazione con LIONS Club Terra di Lavoro e Università degli Studi della Campania “L. Vanvitelli”, 10.03.2017;

– Convegno Amministrare la cosa pubblica con trasparenza, efficienza ed economicità, in collaborazione con LIONS Club Terra di Lavoro, 28.04.2017;

– Partecipazione di 50 rappresentanti al progetto Ragazzi in aula, presso il Consiglio regionale della Campania, allo scopo di presentare un progetto di legge e simulandone l’approvazione, 25.05.2017.

Concorsi

– Partecipazione al bando di concorso nazionale indetto dal MIUR Occorre compiere fino in fondo il proprio dovere, qualunque sia il sacrificio da sopportare, costi quel che costi. Ricordare per crescere, in collaborazione con la Fondazione Falcone in data 23.05.2017, anniversario della strage di Capaci;

– Partecipazione al bando di concorso Non tacerò, in occasione della III edizione del Social Fest (la legalità vista con gli occhi dei ragazzi e la voce dei testimoni, promosso dall’associazione Canapa e auditorium Caivano Arte;

– Concorso in occasione del sessantesimo della firma dei Trattati di Roma, indetto dal Dipartimento di Giurisprudenza, indetto dall’Università degli Stdui “L. Vanvitelli” di S. Maria C.V. (CE), in collaborazione con l’associazione “Casa Hirta” e l’USR della Campania.”

A ROVIGO L’ASSOCIAZIONE “VIVA LA COSTITUZIONE”

L’associazione è nata nel 2007 ed è iscritta nel registro regionale delle Associazioni di Promozione Sociale.
Ha come scopo la conoscenza e la piena attuazione della nostra Carta costituzionale.
In questi anni ha sviluppato diverse modalità di intervento focalizzate principalmente nelle scuole e negli enti locali, soprattutto con incontri e dibattiti presso le biblioteche civiche, ma anche rapportandosi con altri enti e associazioni con scopi analoghi in occasione di mostre, convegni e rassegne cinematografiche.
Particolarmente efficace è stata la collaborazione con il CUR (Consorzio Universitario Rovigo) e col Dipartimento di scienze giuridiche delle Università di Ferrara e di Padova per l’organizzazione, dal 2008 al 2011, della Scuola di formazione di cultura costituzionale articolata in lezioni seminariali e lezioni magistrali, con obbligo di frequenza, verifica scritta finale e rilascio di diploma accreditato.
Sempre grazie alla collaborazione con l’Università di Ferrara è stato elaborato un modulo didattico nuovo e molto coinvolgente rivolto a studenti adolescenti delle scuole medie inferiori e superiori. Ancora oggi questo tipo di intervento, articolato in due incontri di un’ora e mezza ciascuno, viene molto richiesto dalle scuole e viene condotto con competenza ed efficacia didattica da Chiara Bergonzini, dell’Università di Ferrara.
Sinteticamente le attività dell’Associazione nel 2016 sono state:
– Corso di aggiornamento in dieci incontri, aperti alla cittadinanza
– Conferenze divulgative presso biblioteche civiche: 12 incontri in vari comuni della provincia di Rovigo
– Lezioni nelle scuole medie: 16 incontri che hanno coinvolto 26 classi di seconda e terza media
– Ciclo di proiezioni cinematografiche commentate su temi dei diritti politici e civili
– Partecipazione a convegni
Analogamente a quanto fatto nel passato, si sta organizzando l’attività dell’Associazione per il 2017/2018.

 

ASSOCIAZIONE EX PARLAMENTARI DELLA REPUBBLICA

L’Associazione degli ex parlamentari della Repubblica (http://deputati.camera.it/exparlamentari/assoc_f.htm) svolge da tempo attività di divulgazione costituzionale nelle scuole. Fino all’anno scolastico 2015-2016 le iniziative nelle scuole venivano organizzate sulla base di intese locali tra singoli parlamentari, docenti e dirigenti scolastici. Per l’anno scolastico in corso, pur essendo continuate in alcune Regioni (Campania e Sardegna, in particolare) attività promosse sulla base di intese locali, si è voluta sperimentare, d’intesa col MIUR, un’azione più strutturata, basata su un vero e proprio progetto collegato all’insegnamento di “Cittadinanza e Costituzione”. La sperimentazione è stata condotta in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Rregionale del Lazio, che ha condiviso sia le linee-guida sia la proposta operativa. Gli incontri – non ancora conclusi (al momento circa 60) – hanno riguardato 32 scuole di Roma e del Lazio.

 A LUCERA (FG) “GustiAMO la Costituzione”

di Daniele Coduti *

“GustiAMO la Costituzione. Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione”, incontro che si terrà il prossimo 20 aprile 2017, presso il Convitto nazionale R. Bonghi” di Lucera (Fg).

Relativamente alle iniziative già svolte segnalo:

– Convegno nazionale della Federazione italiana dei club per l’Unesco sui diritti umani “I nostri diritti, le nostre libertà, sono naturali e inalienabili, ora e sempre”, tenutosi a Lucera (Fg) lo scorso 26 maggio 2016, di cui allego la locandina, aperto alla cittadinanza ma con la partecipazione prevalente degli studenti delle scuole medie superiori;

– Convegno per la giornata mondiale dei diritti umani, “I diritti dell’uomo nel mondo contemporaneo”, organizzato dal Club Unesco di Lucera (Fg) e tenutosi a Lucera lo scorso 10 dicembre 2016, di cui allego la locandina, rivolto alla cittadinanza.

– incontro dibattito “Le modifiche alla nostra Costituzione e il referendum: per capirne di più”, organizzato dall’Agesci zona Daunia e tenutosi a Foggia il 17 settembre 2016, rivolto alla cittadinanza;

– incontro di formazione “La riforma costituzionale e il referendum”, organizzato dall’Azione cattolica e tenutosi a San Marco in Lamis (Fg) il 26 settembre 2016, rivolto alla cittadinanza;

– incontro “Referendum costituzionale. Riflessioni a confronto per un voto consapevole”, organizzato dalle Associazioni di laici cattolici e tenutosi a Foggia il 21 novembre 2016, di cui allego la locandina, rivolto alla cittadinanza;

– incontro  “Verso il referendum: analisi del testo di riforma della legge costituzionale”, organizzato dall’Associazione italiana giovani avvocati (Aiga), sezione di Foggia, tenutosi il 6 luglio 2016, riservato ai soli soci Aiga.

*Professore aggregato e Ricercatore confermato di Diritto costituzionale. Avvocato del Foro di Foggia

A TORINO IL PROGETTO CiViLe

http://www.progettocivile.eu/

Il progetto CiViLe (CittadinanzaVisioniLetture) punta a diffondere la conoscenza della Costituzione italiana attraverso un percorso semplice, originale ed interdisciplinare, rivolto in particolare ai giovani ed a coloro che intendano avvicinarsi ad essa, accostando l’approccio giuridico a incursioni nel campo cinematografico e letterario.
Il progetto, nato da un’iniziativa del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Torino e inizialmente finanziato attraverso una campagna di crowdfunding, è curato da un gruppo di ricercatori universitari impegnati nella diffusione della conoscenza della Costituzione italiana e dei suoi principi fondamentali attraverso lo svolgimento di lezioni e laboratori didattici nelle scuole (primarie e secondarie) del Piemonte (2008-2017) e la collaborazione alla realizzazione di mostre tematiche rivolte al pubblico (I giovani e la Costituzione, 2009 e Diritti al cubo, 2010).
http://www.istoreto.it/mostre/i-giovani-e-la-costituzione/
http://www.istoreto.it/mostre/diritti-al-cubo-un-percorso-interattivo-tra-le-parole-della-democrazia/
Il sito internet del progetto CiViLe – strutturato per parole-chiave – è anche concepito come strumento utilizzabile nelle classi, in supporto all’attività laboratoriale.
Il progetto, curato da Francesco Pallante, Fabio Longo, Giorgio Sobrino e Diletta Pamelin, rientra nelle iniziative della “terza missione” del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Torino, valutate a livello nazionale, consistenti nella divulgazione e valorizzazione dell’attività di ricerca sul territorio e nel contesto sociale di riferimento dell’Ateneo.

A REGGIO EMILIA L’ASSOCIAZIONE ATTIVA DAL 2008

di Rina Zardetto

“L’Associazione Reggiana per la Costituzione si è costituita il 10/12/2008, a Reggio Emilia, come erede diretta del Comitato per il NO nel Referendum costituzionale, che nel 2006 contribuì a sconfiggere il disegno eversivo di modifica della Costituzione italiana. L’Associazione non ha scopo di lucro e si propone, ai sensi dell’art.2 dello Statuto, di difendere la Costituzione, contribuire alla diffusione della sua conoscenza, al rispetto e alla promozione dei suoi principi e valori e alla loro attuazione. Aderisce all’associazione nazionale “Salviamo la Costituzione: aggiornarla non demolirla” che ha sede in Roma con Presidente Prof. Alessandro Pace.

Si rivolge a tutte le persone fisiche o giuridiche, associazioni e movimenti, comitati, enti pubblici territoriali e altri enti, con l’unico requisito di adesione espressa ai valori e alle finalità dell’Associazione. A tale fine l’ Associazione favorisce lo svolgimento di attività di interesse storico, giuridico e culturale, partecipa ad iniziative e progetti di istituzioni italiane, estere e sovranazionali, collabora con soggetti pubblici e privati, organizza convegni, dibattiti, confronti ed altri eventi di natura politica e culturale.

In questi anni, nella provincia di Reggio Emilia, sono stati costruiti dei percorsi didattici in alcune scuole elementari, medie e superiori di secondo grado. Hanno collaborato importanti storici, avvocati, Magistrati. Numerosissimi gli eventi che in questi anni l’Associazione ha organizzato in città con la presenza di importanti personaggi esperti di diritto Costituzionale, storia delle dottrine politiche, storici, economisti. Hanno collaborato: Domenico Gallo, Marco Imperato, Pier Camillo Davigo, Gherardo Colombo, Gaetano Azzariti, Stefano Zamagni, Carlo Galli, Massimo Villone, Francesco Moroni, Antonio Canovi, Emiliano Brancaccio, Pierluigi Castagnetti, Vannino Chiti.

In programma per l’anno scolastico 2017-2018 la costruzione di un progetto insieme all’associazione “Il domani” di Reggio Emilia, da presentare nelle scuole superiori di secondo grado che tratterà temi e valori Costituzionali.

Il nostro direttivo è composto da nove persone ed il collegio pobiviri da 3 persone. Il nostro sito in questo periodo è in fase di aggiornamento, perciò non visitabile.

ASSOCIAZIONE 25 APRILE – CREMONA

“Conoscere la Costituzione-Formare alla cittadinanza”

Venerdì 7 Aprile ore 16,30 – Aula Magna istituto “A.Ghisleri” – Via Palestro 35 – Cremona.  Antonio d’Andrea: “La Costituzione come decisivo strumento di democrazia”. Segue dibattito

Mercoledì 19 aprile ore 16,30 – Sala “Maffei” – Via Lanaioli 7 (laterale di piazza Stradivari) – Cremona. Luana Collacchioni, Gennaro Lopez: “Don Milani: la pedagogia degli esclusi e l’importanza della Costituzione”. Segue dibattito

L’Associazione 25 Aprile  (ass25aprilecr@libero.it)

L’Associazione 25 Aprile si è costituita a Cremona nel gennaio 2014 avendo come prima ed unica finalità statutaria quella di “Promuovere lo studio e la conoscenza della Costituzione italiana tramite iniziative che possano contribuire anche alla realizzazione dei principi e dei diritti fondamentali da essa proclamati: primi fra tutti il lavoro, il sapere, l’uguaglianza economica e sociale dei cittadini, la democrazia politica” (Statuto art. 2- Finalità e attività). Nel corso di questi tre anni l’Associazione ha organizzato la sua attività su due filoni paralleli, aventi entrambi per oggetto e finalità la tematica costituzionale.Il primo filone ha avuto come destinatario  l’intera cittadinanza. Il secondo, pure  aperto a tutti i cittadini, individua come interlocutore privilegiato il mondo della scuola, docenti, alunni, studenti, genitori. Esso  costituisce  l’impegno prevalente dell’Associazione.  Il primo filone si è concretizzato in numerose  iniziative (confronti-dibattito sulle leggi elettorali, sulle modifiche costituzionali, sui temi del lavoro, sulla presentazione di libri relativi alle tematiche ed ai valori costituzionali). Numerosde le iniziative dal febbraio 2014 al giugno 2017: incontri e confronto sulle leggi elettorali in contraddittorio fra parlamentari di diversa provenienza politica, e con Felice Besostri; presentazione di un libro di Maurizio Landini sul tema del  lavoro con la presenza dell’autore e di Gad Lerner; presentazione di un testo di Nadia Urbinati con la presenza dell’autrice.

 

POLITICA, PARTECIPAZIONE E RESPONSABILITA’

Corso di sei lezioni a Bosco Chiesanuova (Verona) tenuto dal prof. Fabio Ferrari dell’Università di Verona, dal 23 marzo al 27 aprile

Il Comune di Bosco Chiesanuova e l’associazione “Cittadini in-formazione” organizzano un corso di sei lezioni su “Politica, partecipazione e Responsabilità” tenutto dal professor Fabio Ferrari docente di diritto costituzionale all’Università di Verona.

Il corso si articola in 6 lezioni, di due ore ciascuna, su questi temi:
1. Che cos’è la Costituzione, a cosa serve, come si cambia e perché.
2. Sistemi elettorali e garanzie costituzionali.
3. Cambio di casacca parlamentare e promesse elettorali: il divieto di mandato impertivo.
4. I mille profili del Presidente della Repubblica: il triangolo della forma di governo.
5. laicità e valori: crocifisso e simboli.
6. Libertà di stampa e tutela della privacy: diffamazione e interesse pubblico alle notizie.
Il successo del primo corso ha indotto i partecipanti a chiedere anche il 2.0, ormai giunto al secondo anno. Ha un carattere un po’ più seminariale, dura la metà del primo (tre incontri da due ore ciascuno) e gli argomenti cambiano a seconda dell’attualità. I temi di quest’anno saranno:
1. Contrattazione collettiva e inapplicazione dell’art.39 della Costituzione. 2. Interecettazioni telefoniche. 
3. Europe(e) (UE e CEDU).

 

 LICEO “G.PEANO”-CUNEO  /  LICEO “FERMI-GALILEI” CIRIE’ (TO)

Lo scorso anno presso il liceo “G. Peano” di Cuneo, sono stati realizzati due diversi momenti:
– “Referendum Trivelle” – 2 aprile 2016: 4 incontri con circa 75 ragazzi incontrati (classi 4e e 5e);
– “Riforma Costituzionale” – 22 ottobre e 12 novembre 2016:  quattro incontri ai quali hanno partecipato 6 classi quarte e 8 classi quinte, per un totale di circa 280 allievi.
Sempre sul tema “Riforma Costituzionale”, in data 25 novembre  presso i locali comunali di San Francesco al Campo (TO) si è tenuto un dibattito tra pro e contro, intervallato da un focus sui temi della riforma.
Quest’anno, presso il liceo “Fermi-Galilei” di Ciriè (TO) sono stati proposti 3 incontri su:
–  “Europa e Costituzione” per le classi 1e e 2e con circa 150 ragazzi incontrati (21 marzo 2017).
In tutti i casi sovramenzionati, l’approccio è sempre stato di tipo seminariale, volto alla comprensione di leggi, riforme e istituzioni, anche attraverso modalità interattive (simulazioni, brain-storming, video,…).
Attualmente, si stanno promuovendo simili conferenze/dibattiti sul tema “Costituzione ed Unione Europea” sia presso istituzioni scolastiche, sia presso associazioni del territorio.

Lascia un commento