REGIONE SARDEGNA
Una legge per salvare
l’aeroporto di Alghero

Print Friendly, PDF & Email

th

 

E’ stato approvato dalla giunta regionale sarda il disegno di legge per il salvataggio e la ristrutturazione della società che gestisce l’aeroporto di Alghero.

Su proposta del presidente Francesco Pigliaru va quindi avanti il progetto parallelo di capitalizzazione pubblica totale dell’organismo di gestione dell’aeroporto di Alghero (la Sogeaal). Questo percorso si concretizzerà se non dovesse concludersi positivamente la procedura di sottoscrizione del pacchetto azionario da parte degli investitori privati, in scadenza il 28 novembre prossimo.
L’articolato che l’esecutivo sottoporrà all’esame del Consiglio regionale, previa verifica degli obblighi di comunicazione alla Commissione europea, prevede un intervento finanziario complessivo pari a 15,290 milioni di euro per il triennio 2016/2018, comprensivo degli stanziamenti della Regione (12,262 milioni) e dei restanti a carico della Sfirs. La Regione sta portando avanti tutte le azioni percorribili sotto il profilo normativo, finalizzate alla messa in sicurezza della società di gestione dell’aeroporto di Alghero. Si tratta di iter complessi che devono consentire di ripristinare la redditività della società, entro un tempo ragionevole e sulla base di ipotesi realistiche sulle condizioni operative future. Per questo la Regione – dando mandato al competente assessorato agli Affari generali – si doterà anche di una unità di progetto incaricata di portare a termine tutti i provvedimenti necessari alla predisposizione del piano preliminare di liquidità, del piano di ristrutturazione, compresa l’eventuale pre notifica, la successiva notifica alla Commissione europea e i rapporti con le autorità competenti a tutti i livelli.

Lascia un commento