Il caso di dj Fabo:
il quadro costituzionale

di Carlo Casonato *

Da più parti si sostiene come in Italia vi sia un vuoto di disciplina in tema di consenso e fine vita. La cosa è solo parzialmente corretta: è vero che manca una legge specifica, ma vi sono numerose altre componenti normative che permettono di delineare con una certa precisione il quadro all’interno del quale ricondurre vicende come quelle di Fabiano Antoniani, più noto come Dj Fabo.

Leggi tutto

Diffondere la Costituzione: facciamo rete

Censimento delle iniziative di divulgazione costituzionale e di educazione alla legalità sul territorio nazionale.

POLITICA, PARTECIPAZIONE E RESPONSABILITA’: corso di sei lezioni a Bosco Chiesanuova (Verona) tenuto dal prof. Fabio Ferrari dell’Università di Verona, dal 23 marzo al 27 aprile

Al di là delle polemiche, dell’esito e delle radicali differenze di opinione sul tema, la campagna referendaria della seconda metà del 2016 ha avuto sicuramente un grande pregio: mettere sotto gli occhi di tutti un’appassionata e diffusa richiesta, da parte di tanta, tantissima gente, di conoscenza e approfondimento della Costituzione italiana.

Leggi tutto

Caso Minzolini: e se il giudice
sollevasse il conflitto di attribuzioni?

di Alessio Rauti

La recente deliberazione adottata dal plenum del Senato il 16 marzo sulla vicenda Minzolini costituisce senza dubbio una di quelle “pietre d’inciampo” che rendono ancor più difficili i rapporti fra politici, cittadini e magistratura.

Leggi tutto

La decisione del Senato su Minzolini:
legittima, ma (talora) erroneamente motivata

di Salvatore Curreri

Prima o poi sarebbe accaduto. E così, dopo i voti per la decadenza di Galan (alla Camera) e di Berlusconi (al Senato), è stato il sen. Augusto Minzolini il primo parlamentare a non essere dichiarato decaduto, benché condannato in via definitiva a più di due anni per uno dei reati (nel caso in specie quello di peculato) per cui il c.d. decreto Severino (d.lgs. 235/2012) prevede l’incandidabilità (art. 1), anche se sopravvenuta in corso di mandato (art. 3).

Leggi tutto

Daspo urbano: tornano davvero
i sindaci sceriffo?

di Alessandro Morelli

Non si sono fatte attendere le prime applicazioni del “Daspo urbano”, sanzione amministrativa prevista dal decreto-legge sulla sicurezza voluto dal ministro Marco Minniti, da poco varato dal Governo e in attesa di conversione da parte delle due Camere.

Leggi tutto

Questo velo invece resiste

Lo stesso giorno della sentenza Achbita, qui commentata, la Corte di giustizia dell’Unione europea ha dovuto occuparsi una seconda volta del velo islamico e della discriminazione che ne può derivare sul posto di lavoro. Nella sent. Bougnaoui (C-188/15) la Corte affronta il caso di una donna islamica licenziata perché si rifiutava di togliere il velo islamico quando svolgeva la propria attività lavorativa presso clienti dell’impresa di cui era dipendente.

Leggi tutto

L’elezione di Tusk e l’ircocervo del governo Ue

di Andrea Guazzarotti*

Contro la volontà del suo Paese d’origine, il 9 marzo è stato riconfermato nella carica di Presidente del Consiglio europeo il polacco Donald Tusk, che potrà così ‘completare’ il mandato per altri due anni e mezzo, come già riuscì al precedente Presidente eletto, il belga Herman Van Rompuy.

Leggi tutto

Dallo squilibrio demografico e migratorio
allo squilibrio politico-culturale

di Andrea Guazzarotti*

Pochi giorni fa l’Istat ha lanciato segnali allarmanti circa l’andamento demografico italiano, rilevando anche il dato preoccupante dell’emigrazione (dai 40 mila italiani all’estero del 2010 siamo saliti a 115 mila, il 12,6% in più rispetto al 2015).

Leggi tutto