Auguri per un 2017
denso di impegni

Print Friendly, PDF & Email

Cari lettori, auguri di buone feste e di un sereno 2017 che si annuncia denso di scadenze e impegni. Auguri e grazie per l’attenzione che ci avete riservato tanto da avere abbondantemente superato quota 50mila contatti in appena due mesi e mezzo dal nostro inizio. Un risultato che ci fa abbastanza contenti e che ci spinge a proseguire il nostro lavoro improntato, come abbiamo detto fin dall’inizio, alla presentazione dei vari argomenti attenendoci ai dati e ai fatti. 

Come ho scritto nel primo editoriale, quale che sarebbe stato il risultato del referendum del 4 dicembre, con la chiusura di quelle urne il nostro lavoro non solo non sarebbe finito ma avrebbe trovato ampie praterie di intervento dei nostri valentissimi autori, che ringrazio anche a nome vostro.

E infatti già il mese di gennaio si presenta con scadenze decisive per il dibattito e le conseguenti scelte politiche. I due appuntamenti con le decisioni della Corte Costituzionale (sulla richiesta di referendum sui tre quesiti proposti dalla Cgil e sulla costituzionalità della legge elettorale Italicum)  apriranno, quali che siano le decisioni della Consulta, nuovi fronti di approfondimento e confronto.

Altrettanti e non meno impegnativi appuntamenti attende  la vita delle istituzioni regionali, a cominciare per esempio, degli annunciati-reclamati referendum autonomisti di Veneto e Lombardia.

Anche  dalle istituzioni europee arriveranno decisioni da avvistare, spiegare e commentare.

Non ci mancherà il lavoro e il fatto che tanti cittadini, con il recente referendum, si siano avvicinati e in qualche caso anche appassionati a questi argomenti è un buon segnale che dice della crescente volontà di una partecipazione consapevole e informata. E siamo convinti che questa serva a spingere le istituzioni, politiche, giudiziarie, economiche a far meglio il loro lavoro.

Il nostro obbiettivo resta quello di aiutare i nostri lettori a farsi opinioni informate, anche nel confronto di posizioni diverse.

Buon Natale e buon 2017

Antonio Ramenghi

Condividi!

Lascia un commento

Utilizziamo cookie (tecnici, statistici e di profilazione) per consentire e migliorare l’esperienza di navigazione. Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.  Sei libero di disabilitare i cookie statistici e di profilazione (non quelli tecnici). Abilitandone l’uso, ci aiuti a offrirti una migliore esperienza di navigazione. Cookie policy

Alcuni contenuti non sono disponibili per via delle due preferenze sui cookie!

Questo accade perché la funzionalità/contenuto “%SERVICE_NAME%” impiega cookie che hai scelto di disabilitare. Per porter visualizzare questo contenuto è necessario che tu modifichi le tue preferenze sui cookie: clicca qui per modificare le tue preferenze sui cookie.